come sopravvivere alle feste

il natale e' alle porte...


Alcuni semplici consigli...


Le feste stanno arrivando e con loro anche i pranzi e le cene di famiglia... interminabili via vai di piatti di tutti i tipi... dai tortellini in brodo all'arrosto, dal cotechino con le lenticchie fino al panettone con tanto di crema al mascarpone... Insomma, si salvi chi può!!

 

Al di là di tutto, sarebbe importante, per non rinunciare ai piaceri della tavola di questo periodo così ricco di sapori, saper bilanciare gli alimenti in modo da non soccombere ai grassi, agli zuccheri e per non trovarci alla fine delle feste con i kili in più e con una salute cagionevole (guarda caso poi siamo vittime dell'influenza proprio nei giorni della merla...).

 

Quindi che fare?

 

Gli alimenti estremi, difficili da digerire, sono quelli di origine animale, composti soprattutto da grassi saturi: gli affettati, le carni, i formaggi stagionati a cui si aggiungono l'alcool e gli zuccheri raffinati. Sarebbe già buona cosa consumarli con molta moderazione, magari solo nelle occasioni davvero speciali. Inoltre, sarebbe il caso di abbinare molta verdura cruda al consumo di carni, in modo da controbilanciare l'energia estrema yang con un'energia più yin.

 

Quando si è abusato di troppo cibo a pranzo, iniziare la cena con una bella ciotola di zuppa di miso, a cui aggiungere anche qualche pezzetto di fungo shiitake... e magari consumare solo quella: il miso aiuta l'intestino provato dai cibi grassi e l'alga wakame aiuta il fegato a depurarsi... la zuppa di miso può essere consumata anche al mattino, prima della colazione.

 

I grassi presenti nel cibo (non solo animale... pensiamo a quelli contenuti nell'olio di palma, ad esempio) tendono ad accumularsi e a creare ristagni (la pancia che lievita). Per aiutarci a smaltirli, oltre ad un pò di attività fisica (andiamo a camminare ogni giorno una buona mezz'ora), sarà utile il consumo di rape, ravanelli e daikon. E per contrastare l'effetto acidificante delle proteine animali, sarà utile il consumo di thè bancha, oltre che consumare alimenti ricchi di probiotici naturali come gli insalatini.

 

Via libera a tisane a base di zenzero, da consumare più volte nell'arco della giornata. Limitiamo il caffè e preferiamo piuttosto l'orzo.

 

Buone feste allora, lontani dal senso di colpa!

 

Scrivi commento

Commenti: 0